Maggiore fiducia in oro siccome la politica USA crea incertezza

Maggiore fiducia in oro siccome la politica USA crea incertezza

12.01.2017

Gli esperti hanno analizzato la prestazione del prezzo dell'oro dopo le elezioni presidenziali negli Stati Uniti e hanno comparato i risultati con l'attuale situazione del mercato dell'oro.

Quale modifica tra gli invesitori hanno notato? Conosci ogni dettaglio.

E' il momento di affrontare la realtà e investire in oro”

Garret Galland, scrittore inValueWalk

Il calo del prezzo dell'oro alla fine dell'esercizio precedente sembra essere stati solo un ottimismo fugace sul futuro degli Stati Uniti. E l'aumento dei tassi di interesse dalla Fed nel mese di dicembre ha soltanto gettato benzina sul fuoco.

Una volta finite le elezioni presidenziali e annunciata la nuova agenda economica per 2017, il quadro economico in USA cominciava a migliorare. Nonostante, la crescita globale diventa sempre più debole e questo può ostacolare i piani della Federal Reserve in 2017.

I mercati si comportano secondo le promesse del presidente eletto degli Stati Uniti. Dall'altro lato, la futura politica monetaria già provoca incertezza:

Se abbiamo imparato qualcosa da 2016, è che la politica monetaria anticonvenzionale non basta per stimolare una significativa crescita.”

Garret Galland, scrittore inValueWalk

Ora che il prezzo dell'oro è cresciuto, si osserva una perdita della fede nei piani economici del presidente eletto. E cosa significa questo? Che l'oro ha un grande potenziale per gli investitori che cerchino di proteggere il loro capitale.

In 1912, J.P. Morgan dichiarava 'L'oro è denaro e niente di più'. 104 anni dopo, dire che le ragioni per avere oro oggi sono così forti come in qualsiasi momento.

Garret Galland, scrittore inValueWalk

Visita questo sito per leggere altre notizie.