Goalset master
L’oro dei Maya: decifrato antico manoscritto

L’oro dei Maya: decifrato antico manoscritto

27.02.2019

 

Lo scienziato tedesco Joachim Rittstieg ha lavorato per diversi decenni alla decifrazione del "Codice di Dresda", un antico manoscritto dei Maya.

L'antico manoscritto è l'unico libro maya disponibile per la visione gratuita. La Biblioteca di Dresda acquistò il libro nel 1739 da un collezionista privato. Gli esperti non hanno dubbi sulla sua autenticità.

Nella foto: Il manoscritto risale al 1200-1250 e consiste di trentanove fogli di corteccia di fico scritti su entrambi i lati.

 

Rittstieg ha studiato i codici numerici contenuti nel libro per quarant’anni e li ha interpretati come dati astronomici. Dopo aver decifrato tutti i simboli del manoscritto, lo scienziato ha scoperto dove era nascosta la "biblioteca della saggezza dorata dei Maya".

Joachim Rittstieg ritiene che Aztlán, la più antica città Maya, si trovasse nella parte orientale del Guatemala. Lo specialista è sicuro che in Aztlán furono custodite 2156 tavole d'oro ricoperte di iscrizioni relative alla sapienza dei sacerdoti e dei sovrani maya. Avevano trascritto le loro conoscenze sul metallo eterno per trasmetterlo alle generazioni future.

Il matematico tedesco crede che l'antica città sia crollata durante un forte terremoto nell'ottobre 666 a.C. Ora le sue rovine sarebbero sommerse dalle acque di un grande lago.

Nella foto: il bacino di Izabal, situato in montagna, ha una profondità di diciotto metri ed è il più grande del paese.

 

Lo scienziato Joachim Rittshteig ritiene che il peso del tesoro d'oro sia di otto tonnellate e il suo valore superi i 200 milioni di euro.

Nella foto: Joachim Rittstieg è convinto di tesori d'oro nascosti sul fondo di un lago di montagna, e sta cercando degli sponsor per organizzare una spedizione scientifica in Guatemala.

 

Leggi anche:

I libri d’oro più preziosi

 

ALTRE NOTIZIE SULL’ORO