Goalset master
La Perla di Phuket: Wat Chalong

La Perla di Phuket: Wat Chalong

12.07.2019

 

Wat Chalong è il più grande e famoso complesso di templi di Phuket, una provincia meridionale della Thailandia.

Il tempio fu ufficialmente chiamato Wat Chaiyatharam nel 1846 per decreto del re, ma la gente del posto e i turisti chiamano il santuario religioso Wat Chalong, dal nome della zona dove si trova il monumento.

La data esatta in cui questo tempio buddista fu costruito è ancora sconosciuta, ma la prima menzione di esso risale al 1837.

La struttura più bella del tempio Wat Chalong è la lussuosa pagoda a tre livelli, riccamente decorata in oro con un valore stimato di 2 milioni di dollari.

Nella foto: il livello superiore della pagoda presenta un'alta guglia dorata.

 

La pagoda, costruita nel 2001, è destinata alla conservazione delle ceneri del Buddha Shakyamuni (Gautama Buddha). Nel 1999, il governo dello Sri Lanka ha presentato la sacra reliquia in dono al re di Thailandia, Rama IX.

Nella foto: al primo e secondo livello della pagoda sono presenti diverse statue del Buddha, in pose diverse. Divinità dorate adornano le nicchie dell'edificio.

 

Nella foto: l'interno della pagoda è particolarmente lussuoso: numerose statue dorate e raffinati mosaici adornano i pilastri.

 

Ai visitatori non è consentito entrare nel tempio principale del monastero Phra Ubosot. Solo i monaci possono entrarvi, durante le funzioni commemorative e le ordinazioni. Meditazione, lettura di libri sacri e cerimonie religiose hanno spesso luogo in questo tempio. Il resto del tempo, esso rimane chiuso al pubblico.

Sul territorio del complesso del tempio si trova un padiglione dove sono conservate le statue dei tre più venerati monaci di Wat Chalong.

Nella foto: Le sculture dei maestri buddisti sono realizzate in bronzo e decorate a foglia d'oro.

 

Un fatto interessante: di tanto in tanto si sentono forti esplosioni di petardi sul territorio del santuario. I fedeli li comprano in un chiosco vicino al tempio e li fanno esplodere in segno di gratitudine per le preghiere che vengono ascoltate.

Ogni anno il complesso religioso è visitato da oltre 150 000 persone. La gente del posto ha un detto: se non avete visitato il tempio Wat Chalong, allora non siete mai stati a Phuket.

 

ALTRE NOTIZIE SULL'ORO