Una Preziosa Mappa della Francia

Una Preziosa Mappa della Francia

12.03.2020

 

Un'idea "d'oro"

L'Imperial Lapidary Factory di Ekaterinburg (in Russia) produsse una straordinaria mostra per l'esposizione universale tenutasi a Parigi nel 1900 - L'Exposition de Paris 1900. Gli artigiani lavorarono alla mostra per tre anni, a partire dal 1897.

Nella foto:  La mappa della Francia, realizzata con pietre preziose, oro e platino, divenne una delle principali attrazioni da un giorno all'altro.

 

La bozza della mappa è stata realizzata dal direttore generale della fabbrica, Vasily Mostovenko, che fu coinvolto personalmente nel processo di creazione.

Il lavoro sul nuovo progetto iniziò con le carte topografiche ordinate alla Francia. Si realizzò un modello di cartone, dipinto con i colori delle pietre che si prevedeva di utilizzare.

Nella foto: tutte le pietre per la mappa sono state estratte nella regione degli Urali.

 

La preziosa base

La base della mappa era una lastra di marmo con una superficie di un metro quadrato e uno spessore di otto centimetri. Su questa base, gli artigiani collocarono le pietre degli Urali di vari colori, che rappresentano gli 86 distretti della Francia. Il mosaico era incorniciato da foglie di diaspro e alloro argentato.

Per rappresentare le città della Repubblica francese vennero scelte le pietre più preziose, ornate d'oro. La tormalina simboleggiava Parigi, il berillo Lille e Nantes, Le Havre e Marcel erano contrassegnati da smeraldi verde brillante. Cherbourg-Octeville era decorata con alessandrite, e Tolone con crisoberillo. Per le diverse città francesi vennero utilizzati diamanti, zaffiri, ametiste, topazi e altre pietre.

Nella foto: Le città francesi sono state inscritte sulla mappa con lettere d'oro.

 

Un sottilissimo filo di platino, la cui lunghezza totale era di 750 centimetri, segnava i fiumi francesi sulla mappa. La maggior parte dei lavori per la creazione del capolavoro iniziarono nel 1898. Nicola II di Russia approvò il lavoro degli artigiani. La famiglia reale si rallegrò del risultato finale e decise di donare questa straordinaria mappa alla Repubblica Francese.

 

La medaglia d'oro

I visitatori dell'esposizione mondiale di Parigi lodarono il capolavoro russo dell'arte dell'intaglio della pietra. Ogni giorno, centinaia di spettatori si affollano per vedere la mappa della pietra preziosa. Parole di elogio e decine di grandi recensioni vennero pubblicate sui giornali. L'arte dei maestri degli Urali vinse il Gran Premio. Vasily Mostovenko si vide consegnare la croce al valore per l'Ordine Nazionale della Legione d'Onore (il grado di Comandante).

Per molto tempo la mappa rimase esposta al Louvre e ora è conservata nel museo del Castello di Compiègne. Si tratta di una replica del capolavoro di Ekaterinburgç i diamanti sono stati sostituiti con pietre comuni, e i "fiumi di platino" sono ora realizzati con argento.

 

Leggi anche dei tesori della Francia