Regali in oro di Bactria

Regali in oro di Bactria

08.09.2020

 

2300 anni fa Bactria è fioriva dove, ad oggi, si incontrano i confini di Afghanistan, Turkmenistan e Tagikistan. Bactria era un paese fiorente durante il II secolo a.C. L'antico drammaturgo greco Eschilo scrisse dei residenti di Bactria nella tragedia "I persiani". Anche nella "Geografia" dell'antico storico e scienziato Strabone è stato menzionato il paese dei Bactriani, come pieno di oro e pane.

I nomadi del Nord si impadronirono del paese nel I secolo d.C. Il regno scomparve dalla mappa del mondo. I tesori di Bactrian non vennero rintracciati per quasi 2000 anni.

Nella foto: Il paese greco-bactriano durante il suo periodo di grande prosperità – circa 180 anni a.C.

 

L'oro è apparso dal nulla

Nell'autunno del 1978, archeologi dell'URSS stavano scavando antiche città sul territorio dell'Afghanistan ("Collina d'Oro" in persiano).

Il 15 novembre in seguito a una forte pioggia il pendio della collina si confondeva sotto i resti delle mura cittadine. Un operaio di nome Hudaydot scavò il terreno con una pala e il metallo giallo cominciò a brillare al sole. Era oro! Fu così che, con l'aiuto di un contadino afghano, la spedizione guidata dall'accademico Viktor Sarianidi fece una scoperta altrettanto grande quanto la scoperta di Troia o della tomba di Tutankhamon.

I caravanisti non erano pronti per una tale sorpresa. Erano privi di strumenti e materiali. Gli scienziati lavorarono sotto la pioggia e il vento per tre mesi. Nelle dure condizioni dell'inverno afghano esaminarono sei tombe in cui trovarono 20000 pezzi d'oro. Dopo 20 secoli, l'oro dei re di Bactrian si è rivelato nuovamente al mondo.

 

I re si rotolavano in oro

Grandi quantità d'oro riempivano le sepolture strato dopo strato. Prima di arrivare ai resti dei reali, gli archeologi estrassero 2000-3000 oggetti preziosi. Ogni pezzo d'oro è stato fotografato e confezionato con cura.

 

La descrizione di ciò che è stato trovato nel Tillya Tepe:

  • Copricapo di re in stile scita ed ellenico, decorato con figure di animali, uccelli e piante.

  • Pesanti bracciali d'oro con ornamenti a forma di animali predatori o di cervi che saltellano.

  • Splendidi cerchi e anelli realizzati con la massima maestria artigianale.

  • Fibbie dorate con forme sorprendenti, cinture, oggetti dorati che presentavano antiche trame greche.

  • Una serie di pendenti con antichi motivi sciti.

  • Pugnali in cornici dorate in rilievo con pietre preziose.

  • Trecce d'oro a forma di stelle, petali e gocce erano state cucite sui vestiti.

  • Collane, diademi, statuette, piatti d'oro.

Nella foto: Una corona d'oro e pietre preziose. Una corona che presumibilmente apparteneva alla regina di Bactria. Cavigliere (braccialetti da gamba) con teste di leopardi. Oro, turchese, corniola. Il peso di ogni bracciale è di 500 grammi. Una fibbia che raffigura Dioniso e Arianna accompagnati da Eros a cavallo di un animale mitico. Oro misto a turchese. La statuetta d'oro di Ram - il Dio della fortuna a Bactria.      

 

Nel gennaio 1979 gli archeologi trovarono altre tre tombe piene d'oro, ma non ebbero né la forza né le risorse per procedere oltre. Gli scienziati smisero di lavorare e trasportarono gli oggetti raccolti al Museo Nazionale di Kabul. La guerra in Afghanistan impedì alla spedizione di Sarianidi di continuare ad esplorare la Collina d'Oro. Ora c'è una profonda fossa scavata dalla gente del posto sul sito di Tillya Tepe: le sepolture vennero saccheggiate.

Quando i Talebani hanno preso il potere in Afghanistan, hanno cercato di trovare la collezione, ma questa era sparita. Con il ripristino della legalità nel paese gli operai dei musei restituirono i tesori reali. Viktor Sarianidi era presente all'apertura della volta e ha confermato l'autenticità dell'oro scoperto durante gli scavi 23 anni fa.

Da allora, l'esposizione di gioielli dei re di Bactrian si sposta da un paese all'altro.

 

L'oro è il garanzia della Sicurezza Finanziaria personale!

Comprate lingotti d'oro! Guadagnate fiducia nel futuro!

 

ANDARE ALLA PIATTAFORMA GIG-OS

 

Leggi anche: L'Oro di Ellas