Goalset master
Come non cadere vittima del burnout?

Come non cadere vittima del burnout?

07.06.2019

 

"Sono completamente esaurito!" Una frase che probabilmente hai sentito più di una volta o hai detto tu stesso. Spesso queste non sono solo parole, ma segni di un serio rischio per la salute.

I medici consigliano di attenersi alla regola dei tre otto per mantenere il giusto equilibrio: passare otto ore di lavoro, dedicare otto ore alle proprie esigenze personali, seguite da otto ore di sonno. Lo squilibrio porta alla sindrome da affaticamento cronico e a conseguenze negative per il corpo umano e la psiche.

 

Verificate voi stessi

Avete notato che:

  • l'orario di lavoro supera periodicamente la norma di 40 ore settimanali;

  • mangiate in fretta;

  • vi sembra che il ritmo della vita stia accelerando;

  • pensate e parlate costantemente di lavoro;

  • la minima attività fisica causa disagio;

  • sei spesso infastidito o ti arrabbi per niente.

Se vi ritrovate in almeno due di questi segnali di avvertimento, c'è un alto rischio di burnout.

Cosa rappresenta esattamente una minaccia?

Immaginate di aver lavorato 12 ore senza sosta, e poi vi mettete al volante. Sarà facile per voi guidare un'auto? Sarete in grado di reagire in tempo ad un ostacolo inaspettato sulla strada? Secondo le statistiche, un incidente stradale su cinque nel mondo avviene a causa della fatica del conducente.

Il burnout indebolisce il sistema immunitario e porta a disturbi mentali, attacchi cardiaci e incidenti mortali.

Karōshi è un termine giapponese e il suo fenomeno si è diffuso in altre parti del mondo. Si traduce come "morte per lavoro eccessivo", ovvero la mortalità improvvisa sul lavoro, inclusi ictus, infarto e suicidi causati da un lavoro estenuante.

 

La causa principale dell'eccesso di lavoro

Vi siete mai chiesti perché avete bisogno di lavorare così duramente? A prima vista, la risposta è ovvia: guadagnarsi da vivere. Non pensate che questo sia un circolo vizioso? Guadagnate per vivere e vivete per lavorare.

Purtroppo, per molte persone, tale condizione è diventata una norma. Ammettetelo, sembra che un virus sia entrato nella mente delle persone che può essere chiaramente definito come il virus della Mancanza di Sicurezza Finanziaria (MSF). Il virus MSF si manifesta attraverso la costante carenza di denaro, le spese elevate, i debiti, i timori di perdere i mezzi di sussistenza. Questi sintomi vi sono familiari? Questi sintomi vi costringono ad esaurirvi con il lavoro, mettendo a rischio la vostra salute per il bene di uno stipendio.

Oggi, una parte significativa della popolazione mondiale è esposta al virus MSF.

Tuttavia, ciò non significa che ci si debba arrendere completamente. È possibile superare la malattia e spezzare il circolo vizioso.

 

C'è una via d'uscita

L'unico modo per combattere il virus MSF è rafforzare la Sicurezza Finanziaria.

La Sicurezza Finanziaria è uno stato che si realizza quando:

  • i vostri risparmi sono protetti;

  • la vostra fonte di reddito è stabile e affidabile;

  • si lavora per prosperare, non per sopravvivere;

  • hai tempo, energia e denaro per il tempo libero, i bisogni della famiglia e l'autosviluppo.

Non è mai troppo tardi per intraprendere il cammino verso la Sicurezza Finanziaria e questo non richiede grandi sforzi o grandi investimenti finanziari. È sufficiente determinare la corretta sequenza di azioni e fare il primo passo.

Global InterGold offre ai propri clienti una strategia per raggiungere la Sicurezza Finanziaria. Seguendo un piano dettagliato, vi dimenticherete della fatica e la vostra vita sarà più gioiosa ed emozionante!

 

DUE PASSI VERSO LA SICUREZZA FINANZIARIA